fbpx
ristorante-giapponese-alessandria-alba-asti-sushi

10 cose che non sai sul Sushi

Nel nostro ristorante Giapponese di Alessandria, Asti e Alba troverete una lunga selezione di piatti sushi per tutti i gusti. Portate preparare per stimolare la curiosità e l’appetito, mantenendo la leggerezza che da sempre contraddistingue questa cucina. Non è solo l’aspetto dei piatti, le forme e gli ingredienti a incuriosire e attirare. Qui per te abbiamo elencato 10 cose che non sai sul sushi e che aumenteranno la tua curiosità sulla nostra cucina.

  1. In Giappone il salmone non si usa
    Nei nostri ristoranti giapponesi, quando venite a gustare la prelibata cucina giapponese, troverete il salmone della migliore qualità. Questo viene dalla Norvegia e solitamente non viene usato nei ristoranti di sushi in Giappone.
  2. Niente mancia al cuoco, solo sake
    È un’usanza molto apprezzata presso i nostri ristoranti giapponesi di Alba, Asti e Alessandria. Quando un cliente ha apprezzato la cucina, cosa che accade sempre, invece di inviare una mancia al cuoco si preferisce offrirgli un bicchiere di sake al tavolo. Un modo molto particolare per ringraziare per la qualità dei piatti e per brindare insieme a lui.
  3. L’originale salsa di soia
    Oggi siamo abituati a utilizzare salsa di soia idrolizzata che viene preparata in poco tempo. Una volta invece, rispettando la tradizione, questa veniva prodotta con semi di soia, sale e acqua. Una volta amalgamati gli ingredienti si lasciava fermentare il tutto per alcuni mesi grazie all’utilizzo di particolari muffe. Usanza che oggi è completamente scomparsa.
  4. Come si ottiene il wasabi
    Il wasabi è la salsa verde, piuttosto piccante, che viene spesso accompagnata con il sashimi. Questa viene dal Giappone e, più precisamente, da alcune zone paludose del Giappone. Si tratta della radice del ravanello giapponese. In occidente questa salsa è composta da rafano, colorante alimentare e senape.
  5. L’educazione dei giovani cuochi
    Per permettere ai cuochi più giovani di imparare con precisione come preparare i piatti della tradizione giapponese li si educa con tempo e pazienza. Prima che un cuoco possa iniziare a cucinare sushi, questi passano due anni di apprendistato in cucina.
  6. Cosa significa “sushi”
    Non bisogna confondersi. Nel nostro ristorante giapponese Alessandria prepariamo ottimo sushi che non è propriamente il pesce. Il pesce crudo è detto “sashimi”. Questo viene definito sushi solo quando è servito in combinazione con il riso nelle ricette.
  7. Alghe, un pieno di vitamine
    È uno degli alimenti più utilizzati nella cucina giapponese, ma anche uno dei più sconosciuti. Le alghe contengono molte vitamine, come la vitamina B6 e la vitamina A. Sono anche ricche di minerali e agevolano la circolazione sanguigna.
  8. Il miracoloso aceto di riso
    Se vi piacciono i piatti conditi, utilizzate l’aceto di riso. È un prodotto che può aiutare a migliorare i problemi di pressione alta e ha importanti proprietà antibatteriche.
  9. Mangiare con le mani
    Per chi ama mangiare sushi può sembrare un tabù, ma è tutto l’opposto. È possibile mangiare con le mani, soprattutto Nigiri. Prendete la vostra porzione e bagnatela nella salsa di soia e poi fatene un solo boccone.
  10. Wasabi e sashimi, combinazione perfetta
    Se avete un debole per il sashimi e vi piacerebbe provarlo con combinazioni particolari di salse, fatevi tentare dal mix con il wasabi. Una combinazione unica nei sapori.

Venite a mangiare sushi nei nostri ristoranti giapponesi di Alessandria, Asti e Alba.